FOX

Il raid dell'Area 51 potrebbe trasformarsi in un festival musicale?

di - | aggiornato

A fronte dei rischi per la sicurezza dei partecipanti, il raid 'Storm Area 51' previsto il prossimo 20 settembre potrebbe trasformarsi in un festival dedicato alla musica dance elettronica.

Un primo piano del rapper Lil Nas X Getty Images

14 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il raid dell'Area 51 previsto per il prossimo 20 settembre (che a oggi, 29 luglio, conta nientemeno che 1,9 milioni di partecipanti), continua a far discutere.

La notizia che non ci sarebbero più camere d'albergo disponibili negli Hotel nei pressi del perimetro dell'Area 51 non ha di certo scoraggiato le migliaia di persone che hanno deciso di prendere d'assalto (o quantomeno, provarci) la base segreta americana sita nel deserto del Nevada.

L'evento, tuttavia, sembra stia assumendo ora i connotati di una vera e propria festa a tema di enormi proporzioni, piuttosto che di un pericoloso attacco all'area militare in cui si ipotizza siano nascosti i resti dello schianto di un velivolo extraterreste avvenuto a Roswell nel 1947.

Come riportato dal portale Mysterious Universe (via CNN), il rapper e cantante statunitense Lil Nas X si sarebbe offerto di esibirsi proprio in occasione dell'evento organizzato su Facebook, cosa questa che lascerebbe intendere che Storm Area 51 potrebbe tramutarsi in un evento ben diverso da quello pianificato in origine (seppur scherzosamente).

Lil ha inoltre pubblicato un nuovo video musicale animato chiamato 'Old Town Road' e incentrato proprio sull'Area 51 (che vede la partecipazione di artisti come Young Thug, Billy Ray Cyrus e Walmart).

Ma non solo: sembra che ci si stia attrezzando anche per non far mancare cibo e bevande a tutti i presenti, come accennato anche da Jim Taylor, Chief Marketing Officer di Arby's Roadside Meathouse, una nota catena di 'food truck' disposta a spostarsi nei pressi dell'Area 51 in occasione del rendez-vous.

Ci andremo. No davvero, ci andremo. Area 51. E stiamo portando un menu speciale.

Anche Anheuser-Busch, azienda statunitense attiva nella produzione di bevande alcoliche e analcoliche, ha annunciato di voler portare birra Bud Light in una speciale edizione limitata 'Area 51' da offrire in forma gratuita. Resta da vedere se le varie aziende coinvolte riusciranno a coprire la richiesta dovuta all'enorme afflusso di gente previsto per venerdì 20 settembre.

Al Diavolo. Bud Light gratuita per ogni alieno che sarà fatto uscire allo scoperto.

Lo stesso Matty Roberts, il famigerato creatore dell'evento nonché studente universitario che ha avuto la 'brillante' idea di organizzare lo 'Storm Area 51', si è già detto più che disposto a trasformare il raid dell'Area 51 in un vero e proprio festival EDM, tanto che si starebbe ora cercando di reclutare vari artisti provenienti dal mondo della musica dance elettronica (sebbene al momento non vi sia ancora un programma ufficiale degli eventuali ospiti presenti).

Forse, il timore che le forze militari statunitensi e quelle del Nevada intervengano davvero ai danni dei presunti invasori, ha fatto si che da piano strategico per assaltare una base militare il tutto diventi poco sorprendentemente un 'semplice' (le virgolette sono d'obbligo, visto l'enorme numero di partecipanti) festival musicale mai visto prima nella zona.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.