FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones 8: lo Starbucks-gate continua con le accuse di Sophie Turner (e la parodia del SNL)

di - | aggiornato

Le "colpe" ricadono tutte su Emilia Clarke, nonostante l'attrice abbia provato a difendersi.

Sophie Turner con un lungo vestito rosso NBC

9 condivisioni 0 commenti

Condividi

Continua la diatriba sul bicchiere da asporto lasciato accidentalmente in scena durante il quarto episodio di Game of Thrones 8.

Attenzione! Possibili spoiler!

Si parla del momento in cui gli spettatori assistono al banchetto di Grande Inverno, organizzato per festeggiare la vittoria dei vivi sugli Estranei. Tutte le prove raccolte finora sembrano indicare che la "colpevole" fosse Emilia Clarke, l'attrice che nello show interpreta Daenerys (la quale ha aggravato involontariamente la sua posizione pubblicando una foto su Instagram).

HBO ha in un secondo momento provveduto a rimuovere il bicchiere dal tavolo di Winterfell nelle versioni on demand e successive, ma durante la prima visione non è sfuggito all'occhio smaliziato dei fan. Ad accusare la Madre dei Draghi è adesso Sophie Turner, di recente ospite a The Tonight Show Starring Jimmy Fallon. La giovane, Sansa Stark nella serie TV, è stata infatti interrogata da suo marito Joe Jonas riguardo al bicchiere incriminato e ha così risposto:

Chiariamo le cose. Abbiamo tutti gli stessi bicchieri per l'acqua, il tè o altro, quindi vi dico solo di guardare chi ce l'ha davanti: Emilia Clarke, è lei la colpevole.

Di seguito è possibile dare un'occhiata al video.

La Turner ha raccontato inoltre che, dopo aver visto il quarto episodio di Game of Thrones 8, Nikolaj Coster-Waldau (Jaime Lannister nello show) ha mandato un messaggio al cast che recitava "Grande episodio... ma quello era un bicchiere di caffè?". Lui stesso nel 2014 era stato visto con un bicchiere in mano, ma quella volta si trattava di immagini "dietro le quinte" e quindi non trasmesse in TV.

Sebbene HBO abbia rimosso il bicchiere di caffè (o qualsiasi bevanda contenesse) dalla scena, la macchia resta: la gaffe è diventata talmente virale che il Saturday Night Live non ha perso l'occasione di parodiare la scena, riservando a Game of Thrones 8 lo stesso trattamento del remake del 2016 di Radici (Roots), Jurassic Park e Shakespeare In Love.

Lo sketch mostra Kyle Mooney interpretare l'ospite di una parodia di "Wait a Second, That Shouldn’t Be There!" di Turner Classic Movies, in cui vengono evidenziati i più grandi errori di continuità nella storia di Hollywood. È piuttosto divertente e vale la pena guardarlo soprattutto per l'ospite Emma Thompson che veste i panni del personaggio interpretato da Maggie Smith in Downton Abbey.

Secondo voi chi è stato a lasciare in scena il bicchiere? La Clarke?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.