FOX

The cast remembers: gli attori dicono addio a Game of Thrones in una serie di video

di -

I protagonisti di Game of Thrones aprono il cassetto dei ricordi in diversi video in cui dicono addio alla serie di HBO ricordando anche alcuni dei loro momenti più belli (o più terribili).

593 condivisioni 0 commenti

Condividi

Ormai ci sembra di conoscere questi personaggi come se fossero nostri vecchi amici e, in qualche modo, abbiamo anche paura di salutarli: stiamo parlando dei protagonisti di Game of Thrones, che domenica 14 aprile torneranno in onda per il primo episodio della stagione finale dello show di HBO. Immaginiamo, allora, quanto possa essere stato difficile dire addio a tutto questo per gli attori che hanno dato volto e anima a quegli stessi personaggi.

HBO ha deciso di rispondere a questo interrogativo dando la parola direttamente agli artisti, che sono al centro di una serie di video dietro le quinte in cui hanno ricordato alcuni dei momenti indimenticabili che hanno vissuto davanti alle cineprese per Game of Thrones.

I ricordi dei protagonisti di Game of Thrones

Peter Dinklage (Tyrion Lannister), ricorda, ad esempio, che quando gli venne proposta la parte in uno show fantasy, la sua prima reazione fu semplicemente "ugh. No".

Molto più fiducioso, fin dall'inizio, Rory McCann (il Mastino), che ricorda di aver pensato, dopo la prima lettura del copione, che lo show di HBO sarebbe divenuto un grande successo.

Mentre Kit Harington (Jon Snow) ricorda che nel primo giorno sul set dovette registrare una sequenza a Castle Black, Emilia Clarke (Daenerys Targaryen) non può fare a meno di sorridere: nella sua prima scena dovette cavalcare e seguitò a tentare di recitare e di non cadere contemporaneamente, con risultati discutibili. Come raccontato dall'attrice:

Mi ricordo benissimo la mia prima scena sul set! Dio, sono caduta da un ca**o di cavallo! È stato il mio primo lavoro, insomma, era la prima cosa avessi mai girato, e questi mi piazzano sopra un cavallo? Oh... Ero lì che cascavo dal cavallo e nel frattempo provavo a continuare a recitare.

Sophie Turner (Sansa Stark) racconta di essersi sentita terrorizzata nel primo giorno di riprese, soprattutto davanti a grandi artisti come Sean Bean. Lena Headey (Cersei Lannister) si butta sulla nostalgia, quando afferma:

Mi ricordo della piccola Sophie (Sansa, n. d. r.), della piccola Maisie (Arya, n. d. r.), del piccolo Isaac (Bran, n. d. r.). E ora guardateli, sono lì, perfettamente cresciuti.

I momenti traumatici, anche per gli attori

Oltre ai ricordi nostalgici, i video dedicati ai diversi attori ci rivelano anche quelli che sono stati i momenti più sconvolgenti che hanno vissuto e che non sarebbero mai riusciti a prevedere. Con grande franchezza, Sophie Turner ricorda la morte di Lord Ned Stark, avvenuta peraltro davanti agli occhi del suo personaggio, Sansa:

La scena più shockante, che non mi sarei mai aspettata [è stata la morte di Ned]. Da quel punto in poi, ho iniziato a non fidarmi più dello show, mi chiedevo se avrebbero finito con l'ammazzare il mio personaggio preferito o no.

Secondo Kit Harington, invece, il momento più shockante è stato proprio la morte di Jon Snow:

Credo che probabilmente sia stata la mia morte. 

Isaac Hempstead Wright (Brandon Stark) non riesce a togliersi dalla mente la celeberrima scena di Hodor, mentre Rory McCann ammette, nonostante sia un uomo grande, grosso e tutto d'un pezzo, di essersi messo a piangere durante le terribili Nozze Rosse:

Ho guardato le Nozze Rosse e... non avevo letto tutto lo script, non sapevo cosa sarebbe successo. Penso di aver letto le mie parti nel copione e aver detto "bla bla bla" sulle altre. Poi, quando è uscito l'episodio, mi ricordo di averlo guardato una mattina. Sono un tizio grosso, un tizio grande e grosso, ma, indovinate un po', sono scoppiato a piangere. È stato un momento terribilmente shockante. Mi ricordo che stavo guardando e dicevo "no, no, no, no! No, no, NO! CHE COSA?" È stato pazzesco.

I ricordi più cari del cast di Game of Thrones

Per ogni momento shockante, però, ce ne sono altrettanti belli (o almeno speriamo) per gli attori che hanno portato in vita i protagonisti di Game of Thrones. Sophie Turner e Maisie Williams (Arya Stark) ricordano il loro rincontro come il momento più bello, in cui hanno riso tanto insieme e si sono divertite perfino a giocare sulla sedia a rotelle di Bran.

Secondo Emilia Clarke, il momento più bello è stato quello in cui ha girato la scena in cui Daenerys porta dalla sua l'esercito degli Immacolati. Per l'attrice, è stata in assoluto la prima volta "in cui io, Emilia, ero una che spaccava di brutto". Il suo "Dracarys", in effetti, ce lo ricordiamo ancora tutti.

La scelta di Kit Harington ricade invece sulla Stagione 2, quando poté visitare l'Islanda per girare nei set ghiacciati: secondo l'artista, si tratta dei più bei paesaggi che abbia mai potuto visitare in tutta la sua vita. Oltretutto, si tratta delle sequenze in cui Jon Snow incontrava Ygritte e dove, di conseguenza, Harington incontrava Rose Leslie, oggi sua moglie:

Parlo della scena in cui non fui in grado di decapitare Ygritte. Rose Leslie è l'attrice con cui ho amato di più lavorare. C'era qualcosa di davvero speciale, nel poter lavorare con lei.

Lo sappiamo, Jon Snow. Lo sappiamo. E questa volta, a quanto pare, sai qualcosa anche tu.

Kit Harington e Rose Leslie sul set di Game of ThronesHDHBO
La scena in cui Jon Snow non riesce a decapitare Ygritte

Emilia Clarke ha invece rivelato che il suo collega preferito è stato Iain Glen (Ser Jorah Mormont), che la ha affiancata fedelmente in tutte queste stagioni. Dello stesso avviso anche Glen, che afferma:

La cosa più straordinaria, su Emilia, è che lei non ha la più pallida idea di quanto sia brava. Sul serio, non ne ha la più vaga idea. Penso tutt'oggi che non la abbia. È sempre così, come dire, vulnerabile — il che è parte del suo grande dono.

Il collega preferito di John Bradley (Samwell Tarly) è stato invece Kit Harington, perché è stato con lui in tutte le sue prime scene, quando era più spaventato. Secondo l'attore, chi ti sta accanto in quei momenti e ti supporta diventa la persona su cui tendi a contare di più, diventa qualcuno di cui ti fidi.

A sorpresa, Sophie Turner non fa il nome dell'amica Maisie Williams (il loro affetto anche fuori dal set ha conquistato i cuori di milioni di fan), ma quello di Lena Headey:

Lavorare con Lena è stato meraviglioso. Poterla guardare, imparare da quello che faceva lei — quella è stata la più grande lezione di recitazione in cui potessi anche solo sperare.

I video sono pieni di spunti interessanti (e sottotitolati in inglese, per chi si lascia spaventare dagli accenti del parlato dei diversi attori): potete trovarli tutti sul canale YouTube ufficiale di Game of Thrones, compresi quelli di Emilia Clarke, Maisie Williams e Nikolaj Coster-Waldau.

Manca ormai poco a scoprire l'epilogo di Game of Thrones, che secondo diversi membri del cast sarà sorprendente e potrebbe anche dividere i fan tra chi apprezzerà e chi non lo gradirà. È passato troppo tempo e non vi ricordate più precisamente cosa è successo a chi? Niente paura, ci abbiamo pensato noi con un ricchissimo riepilogo stagione per stagione, in attesa del finale. E magari, quando sapremo cosa ne sarà di Westeros, che ne dite di una bella vacanza in Irlanda del Nord sul set della serie TV?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.