FOX

Il Ritorno di Mary Poppins: Dick Van Dyke sul suo ritorno al franchise

di - | aggiornato

All'inizio, Dick Van Dyke non era convinto di prendere parte a Il ritorno di Mary Poppins. Ma si è ricreduto e oggi è felice di avere contribuito a rinnovare la magia del classico del 1964.

Dick Van Dyke alla prima de Il Ritorno di Mary Poppins Getty images

368 condivisioni 0 commenti

Condividi

I fan (vecchi e nuovi) non vedono l'ora di scoprire la magia de Il Ritorno di Mary Poppins. Critici e addetti ai lavori hanno promosso il sequel e in modo particolare la performance di Emily Blunt nel ruolo della bambinaia "praticamente perfetta sotto ogni aspetto". Ma la curiosità non è solo per la prova della brava attrice inglese.

I nostalgici del film originale aspettano con emozione l'annunciato cameo di Dick Van Dyke. Nella pellicola di Rob Marshall, la leggenda di Hollywood interpreta Mr. Dawes Jr., il figlio dell'anziano Mr. Dawes Sr., al quale ha dato vita con "trucco e parrucco" nel 1964 (in una piccola parte oltre a quella da co-protagonista, ovvero lo spazzacamino Bert).

Nelle settimane scorse, il cast ha rivelato che la performance di Dick Van Dyke ha fatto commuovere tutti sul set ed è stata una esplosione di pura energia. E a pochi giorni dall'arrivo de Il ritorno di Mary Poppins in sala (in programma il 20 dicembre), anche il diretto interessato ha commentato il suo ritorno nel franchise.

In una intervista a People, il grande attore 93enne ha dichiarato di essere molto felice di avere contribuito a rinnovare la magia del classico del 1964:

Non appena ho sentito che avrei fatto un piccolo numero, quello mi ha convinto. Ho pensato che avrei potuto dare il mio contributo, creando un collegamento con il film originale. E penso che abbia funzionato. Ho dovuto salire su una scrivania ed eseguire un piccolo numero di danza. Tutti sono rimasti sorpresi, ma nessuno è rimasto sorpreso quanto me. Abbiamo fatto diverse riprese e per me è stato semplicemente sbalorditivo. E mi sono divertito, ovviamente.

Tuttavia, in un primo momento, Dick Van Dyke non era convinto di prendere parte al seguito:

Ho avuto dei dubbi, perché i sequel non funzionano quasi mai. Di rado sono buoni come l'originale. Ma questo è un omaggio a Walt [Disney, n.d.r.] e al classico del 1964. Sono rimasto positivamente impressionato dalle intenzioni del cast e di tutta la produzione. Volevano rendere omaggio al film originale. E sono stato contento quando mi hanno chiesto [di fare un cameo, n.d.r.], perché per me era un po' come chiudere il cerchio.

Il leggendario interprete ha concluso dicendo di essere consapevole che Mary Poppins segnerà per sempre la sua carriera d'attore:

Immagino che sarà la cosa per cui sarò ricordato. Ricevo molte lettere di ragazzini che hanno appena scoperto Mary Poppins. Questo significa che è alla terza generazione di spettatori e ancora funziona. Se sarò ricordato per qualcosa, sono sicuro che sarà Mary Poppins.

Del resto, lo spazzacamino Bert e Mr. Dawes Sr. fanno parte della storia del cinema. Ed è lecito pensare che la stessa sorte toccherà anche a Mr. Dawes Jr. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.