FoxComedy

Jude Law e Natalie Portman rispondono alle domande (su di loro) più cercate su Google

di -

Jude Law e Natalie Portman sono i protagonisti di Vox Lux e promuovono il loro film partecipando a un'intervista di Wired in cui rispondono alle domande su di loro più cercate del web.

628 condivisioni 0 commenti

Condividi

Jude Law e Natalie Portman hanno risposto alle domande più cercate del web in quella che è probabilmente la più divertente delle Autocomplete Interview di Wired.

Avete presente i suggerimenti di Google quando fate una ricerca? L'interfaccia propone le domande più popolari in base alle passate richieste degli utenti. È esattamente a questo che si ispirano le interviste di Wired, in cui le celebrità del momento, quasi sempre a gruppi di due, sono chiamate a rispondere alle domande più assurde.

Quella con Jude Law e Natalie Portman spicca tra le altre. Il merito è soprattutto dello spirito scanzonato e dello humor di Law, che, prima ancora di iniziare, esordisce dicendo:

L'unica di queste interviste che ho visto era quella con Michael Cain e ogni sua risposta durava dieci minuti.

Poi imita l'espressione scocciata di Alan Arkin, accanto a Cain nella-video intervista insieme a Morgan Freeman:

Ma quali sono, dunque, le curiosità che i fan desiderano conoscere sui due attori protagonisti del film Vox Lux? Scopriamole insieme.

Di Natalie Portman veniamo a sapere che ha studiato psicologia e che lo ha fatto alla prestigiosa università di Harvard. Parla l'inglese, "più o meno", dice lei, e l'ebraico, che è la sua prima lingua. Per dar prova delle sue capacità da poliglotta, proprio in ebraico invita gli spettatori a correre al cinema a vedere il suo film, nelle sale italiane dal 13 dicembre.

Insieme alle domande più classiche, ci sono quelle un tantino più particolari, che si chiedono: cosa mangia Natalie Portman? Cosa fa? Che aspetto ha adesso? E soprattutto, cos'ha inventato?

L'ultima è la più spassosa, ma Jude Law non si dice sorpreso di leggerla.

Sei intelligente, ti immagino a casa mentre pensi a qualcosa di nuovo.

E in effetti, la bella Natalie ammette di potersi prendere il merito per un'invenzione geniale: la fusione tra il cibo giapponese e la cucina tipica israeliana.

Natalie, infatti, pur essendo cresciuta a New York, è nata a Gerusalemme.

Un'altra ricerca interessante è questa: quanti amici ha Natalie Portman? L'attrice, vincitrice nel 2011 di un premio Oscar per la sua interpretazione di Nina Sayers ne Il cigno nero, afferma di averne molti, tra compagni di scuola e colleghi di lavoro. Ma così dicendo causa la gelosia del suo compagno sul set, che ammette invece di averne solamente tre.

In fondo è normale essere circondata da amici quando si è figlia unica!

La Portman confessa che è sua la voce che sentiamo in Vox Lux, così come è sempre lei a cantare i popolarissimi Natalie's rap al Saturday Night Live.

E ora passiamo a Jude Law, a cui toccano le domande più spiritose, come per esempio: "Jude Law è inglese?", oppure "È parente di Emma Thompson?".

Come poteva rispondere l'attore se non in modo ironico e disarmante?

Certo che siamo parenti, siamo inglesi, siamo tutti imparentanti!

Grazie alle ricerche fatte su Google e alle risposte di Law, scopriamo che l'attore di Animali Fantastici è un grande fan dei film Marvel. E come potrebbe essere altrimenti essendo lui stesso uno dei protagonisti di Captain Marvel?

A quanto pare, c'è qualcuno che si chiede se sia proprio lui l'interprete di Captain Marvel e c'è anche chi è convinto sia di Law la voce di JARVIS in Iron Man. Ecco le risposte di Jude:

"Captain Marvel è Brie Larson". E poi, controllando che nessuno dei Marvel Studios stia cercando di ucciderlo, aggiunge: "Non avrei dovuto dirlo?"

Sulla voce di JARVIS, dice:

Non sono io, è Paul Bettany, che interpreta l'incarnazione di JARVIS, l'intelligenza artificiale creata da Tony Stark.

Qualcuno pensa anche che Law abbia preso parte a Fargo, il film del 1996 scritto e diretto dai fratelli Coen. Ancora una volta, la risposta è negativa, ma sia Jude che Natalie concordano sul fatto che si tratti di un film meraviglioso.

Una domanda resta invece senza risposta. Che cos'è "Jude Law and A Semester Abroad"? A quanto pare si tratta di una canzone, il cui significato resta tuttora un mistero...

Per i curiosi, ecco il video.

Una delle ricerche su Google più frequenti riguarda le lingue che Jude sa parlare, come per esempio lo spagnolo. L'attore dice:

Non so parlare spagnolo, ma ho capito perché la gente pensa sia così. Ho dovuto recitare alcune frasi in spagnolo mentre giravo The Young Pope. Il papa doveva parlare molte lingue, tra cui anche l'italiano.

Allora, Jude parla forse italiano? "Poco, poco", risponde.

I momenti veramente divertenti li lasciamo per ultimi. C'è, per esempio, chi crede che Jude Law sia morto. A questo punto, i due attori scoppiano in una risata dirompente, e Jude dice:

Quello che mi piace di queste domande è che la gente che le fa sembra abbastanza certa del fatto che io sia morto e vuole sapere come. Sono morto sullo schermo diverse volte, col cervello spappolato o per un colpo di pistola.

Natalie Portman si chiede quindi come la prendano i familiari dell'attore. Non deve essere facile guardare una scena in cui qualcuno che conosci fa una brutta fine.

Una volta ho commesso l'errore di far vedere uno di questi momenti a uno dei miei figli. Forse era troppo piccolo, si è arrabbiato, ma poi mi ha perdonato.

Qual è il vero nome di Jude? 

Questa cosa è super seccante. I miei genitori hanno avuto la stupida idea di dare a me e a mia sorella i nomi dei loro migliori amici, David e Andrea, ma non ci chiamano mai così. Jude è il mio secondo nome ed è così che mi chiamano i miei. Nessuno mi ha mai chiamato David. Sul mio passaporto c'è scritto David Jude Hayworth Low (Hayworth è il nome da nubile di mia madre), ma la gente pensa che Jude sia solo il mio nome d'arte.

E infine, cosa sta combinando Jude? L'attore risponde "che lo sa solo Dio".

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.