FOX

Banksy e il quadro che si autodistrugge dopo l'asta chiusa a oltre 1 milione di euro

di -

L'artista inglese Banksy non smette mai di sbalordire il mondo intero, ma stavolta lo fa provocando l'autodistruzione di una sua opera, Balloon Girl, subito dopo la vendita del dipinto in questione a un'asta di Sotheby's.

Una foto in cui è ritratto il dipinto Balloon Girl di Banksy Getty Images

40 condivisioni 0 commenti

Condividi

L’irriverente artista Banksy, uno dei più importanti esponenti della street art, è noto per la realizzazione di opere a sfondo satirico, sempre originali, che riescono a colpire in modo efficace ogni aspetto negativo o contraddittorio della nostra società.

Stavolta però l’artista inglese è riuscito a superarsi realizzando un dipinto, Balloon Girl (Bambina con il palloncino), che ha iniziato ad autodistruggersi nel momento in cui è stato venduto durante un’asta di Sotheby's (casa d'aste del Regno Unito celebre in tutto il mondo), per la mirabile cifra di 1 milione e 180mila euro (1 milione e 42mila sterline).

Avete capito bene, un trita documenti nascosto nella cornice dell’opera di Banksy ha letteralmente ridotto in piccole strisce Balloon Girl.

L’artista si è sempre opposto alla mercificazione delle sue creazioni, e non poteva pensare a un modo migliore per manifestare il proprio disappunto. Banksy infatti non ha perso tempo per commentare compiaciuto la distruzione del suo dipinto su Instagram:

Sta andando, sta andando, è andato…

View this post on Instagram

Going, going, gone...

A post shared by Banksy (@banksy) on

Sabato sera poi l’autore di Balloon Girl ha postato, sempre su Instagram, un video dove racconta di aver installato in segreto nel quadro, alcuni anni fa, il trita documenti, in caso fosse stato messo all’asta:

Qualche anno fa ho installato un trita documenti in un dipinto, in caso venisse mai messo all’asta…

Nella clip, dopo la spiegazione di Banksy, viene poi mostrato il momento esatto in cui il quadro viene distrutto nello stupore generale.

Alcuni testimoni affermano addirittura di aver intravisto all’asta di Sotheby's un uomo vestito di nero, con un cappello e degli occhiali da sole, che si teorizza fosse lo stesso Banksy opportunamente camuffato.

Lo sconvolto direttore della casa d’aste dov’è avvenuto il "fattaccio", Alex Branczik, ha commentato così l’accaduto:

Siamo stati 'Banksyzzati', stiamo cercando di capire come procedere.

Di solito quando un’opera subisce dei danni mentre è custodita da una casa d’aste, l’acquirente ha la possibilità di ritirare la propria offerta ma, paradossalmente, pare che Balloon Girl abbia acquistato un valore ancora maggiore grazie alla "bravata" del suo creatore.

Insomma, il nostro Banksy è riuscito a dimostrare ancora una volta la sua genialità, senza rinunciare alla propria estrema vena satirica.

E voi che ne pensate? Sorpresi dalla trovata dell’artista inglese?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.