FOX

Le scene di sesso de La forma dell'acqua sconvolgono gli impreparati spettatori di HBO

di -

I telespettatori dell'emittente statunitense via cavo HBO sono rimasti molto sconvolti dalla visione del film premio Oscar La forma dell'acqua - The Shape of Water. Ecco le loro reazioni.

Una scena del film La forma dell'acqua 20th Century Fox

603 condivisioni 1 commento

Condividi

Come molti sapranno, La forma dell'acqua - The Shape of Water è il film di Guillermo del Toro che, durante l'ultima edizione dei premi Oscar, si è aggiudicato ben quattro statuette su tredici candidature. In particolare la pellicola si è portata a casa dei premi molto ambiti: per il miglior film, per il miglior regista, per la migliore scenografia e per la miglior colonna sonora.

Per tutti coloro che non sono stati in grado di vedere La forma dell'acqua al cinema, il film è stato recentemente messo a disposizione negli USA, via streaming, dall'emittente televisiva via cavo HBO. Peccato che buona parte dei telespettatori, evidentemente, sapesse ben poco della pellicola di del Toro, pensando addirittura che potesse essere un film adatto ai bambini. Noi sappiamo che non è così.

Le reazioni del pubblico televisivo statunitense alla visione de La forma dell'acqua - The Shape of Water sono state per lo più negative, con le critiche rivolte in primis alle scene di sesso presenti nella pellicola. 

Ricordiamo che La forma dell'acqua - The Shape of Water è ambientato nella città di Baltimora nel 1962, in piena Guerra Fredda. Elisa Esposito è una donna, affetta da mutismo, che lavora come addetta alle pulizie in un laboratorio governativo dove avvengono esperimenti a scopo militare. I suoi unici amici sono Zelda, sua collega, e Giles, il suo coinquilino gay. Almeno fino a quando in laboratorio non arriva una strana creatura anfibia, dall'aspetto umanoide, catturata in un villaggio dell'Amazzonia. Elisa e la creatura sviluppano un rapporto stretto e molto intimo, che porterà a delle inaspettate conseguenze...

In particolare, via Twitter, i telespettatori statunitensi si sono scatenati nel commentare la pellicola. Oltre a coloro che non hanno ben compreso la relazione tra Elisa e la strana creatura, le persone sono state piuttosto scosse dalla scena in cui, come parte della sua quotidianità, il personaggio interpretato da Sally Hawkins (ovvero proprio Elisa) si masturba. Ha le idee molto chiare un telespettatore che scrive: 

Sette minuti de La forma dell'acqua ed ecco quello che so: il personaggio principale è muto, ama Shirley Temple e tiene un timer da cucina sul lavandino per non dimenticare di smettere di masturbarsi. Elettori degli Oscar, voi siete pazzi!

Altri ancora sono stati sollevati del fatto che persone della famiglia con cui stavano guardando il film, non prestassero molta attenzione alla pellicola. Commenta un telespettatore in riferimento al tweet di un altro utente:

Lo stavo guardando mentre la mia famiglia era in soggiorno. Per fortuna non erano molto attenti. Pensavo... 'Ok devo guardarlo da solo nella mia stanza!'

Tanti altri sono arrivati addirittura a chiedersi come un film del genere abbia potuto vincere dei premi Oscar, destabilizzati dal rapporto amoroso e sessuale tra Elisa e la creatura o dalla scena in cui il mostro anfibio mangia un gatto.

Qualcuno, nonostante tutto, ha finito per apprezzare La forma dell'acqua - The Shape of Water, definendolo, al contrario, un film fantastico, sottolineando in particolare l'originalità della trama e la brillante interpretazione degli attori.

E voi cosa ne pensate? Vi è piaciuto il film di Guillermo del Toro?

Via: Metro

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.