FoxComedy

La Tartan Prancer di Come ti rovino le vacanze, l'automobile più brutta del mondo

di -

Un monovolume ibrido dotato di alcune, terrificanti, diavolerie tecnologiche. Ecco l'orribile vettura del reboot/remake di National Lampoons's Vacation.

La famiglia Griswold in una scena del film Warner Bros.

172 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il design richiama fortemente le vetture prodotte nell'Est Europa durante la Guerra Fredda. Possiede 4 specchietti retrovisori, è equipaggiata con tutta una serie di diavolerie tecnologiche perlopiù inutili e il design farebbe storcere il naso persino alle "colleghe" Fiat, Multipla e Duna.

Ecco a voi la Tartan Prancer, meglio nota come "l'Honda dell'Albania", la vettura ammirata (vabbè, si fa per dire) in Come ti rovino le vacanze, la commedia on the road con protagonista Ed Helms, il dentista Stuart "Stu" Price dell'altrettanto demenziale Una notte da leoni.

Il film è una sorta di reboot/remake del classico vacanziero a stelle e strisce, National Lampoons's Vacation. Allora i protagonisti erano Chevy Chase e Beverly D'Angelo (che qui fanno ritorno), idioti tutti da ridere alle prese con vacanze e festività.

Tartan Prancer: orrore a 4 ruote

Le vicende di Come ti rovino le vacanze ruotano attorno alla mitica famiglia Griswold, con Ed Helms a fare stavolta da capofamiglia (ereditando di fatto il ruolo di Chevy Chase nell'originale). L'attore veste i panni di Rusty Griswold (che in National Lampoon's Vacation era uno dei due ragazzi), padre di famiglia che decide di sorprendere sua moglie Debbie (Christina Applegate) e i loro due figli organizzando non la solita vacanza, bensì un indimenticabile viaggio in macchina fino al Walley World, il famoso parco divertimenti dove si recò lui stesso 30 anni prima in compagnia dei suoi. Inutile dire che le cose non andranno come previsto, tra "sorgenti termali", affascinanti incontri e atti vandalici di cui farà le spese proprio la protagonista motorizzata del film.

Già, perché per andare in gita, papà Griswold noleggia l'immaginaria Tartan Prancer, uno di quei vomitevoli modelli a quattro ruote per cui non si può non esprimere un profondo e fantozziano giudizio estetico ("Per me, la Tartan Prancer è una ca#*!a pazzesca").

La vettura è stata realizzata appositamente per il film (ne esistono addirittura 7 modelli), partendo da un telaio della Toyota Previa anni '90, mentre i fari anteriori e posteriori sono stati adattati da una Land Rover Discovery (LR3). Come fu per la giardinetta Family Truckster di National Lampoon's Vacation (1983), il minivan/monovolume Tartan Prancer è un'icona di bruttezza attraverso cui il film si prende gioco dell'industria automobilistica. 

Capire quale sia il cofano anteriore e il retro dell'auto è già di per sé un'impresa. La linea della Prancer sembra essere stata tagliata con l'accetta e al design certo non aiutano i 4 specchietti retrovisori. Però, almeno sulla carta, parliamo di una vettura ecologica (è ibrida e si ricarica, sempre che riusciate a trovare una presa adatta, tramite corrente elettrica) e dotata di tutta una serie di comfort. In teoria, almeno, visto che le 24 diavolerie tecnologiche della vettura spaziano dai portabicchieri esterni posizionati alle maniglie al volante staccabile, passando per un navigatore in lingua coreana davvero temibile.

Warner Bros. Pictures, all'epoca della campagna promozionale del film, se ne uscì addirittura con un divertente filmato realizzato sulla falsariga di quelli delle case automobilistiche, con lo scopo di presentare un nuovo modello. Peccato che si tratti di una "fake car". Ve lo mostriamo:

Il video mostra tutte "le libidini di serie" - così direbbe, almeno, il Jerry Calà di Bomber - della Tartan Prancer di Come ti rovino le vacanze, vettura a doppia alimentazione che offre, tra le altre cose, una radio CB, un posacenere posizionato sul cruscotto, un telecomando multiuso e, udite udite, una fontanella dove poter bere (nel video, neanche troppo velatamente, è una procace viaggiatrice a bere).

Resta da chiedersi, dopo averne analizzato le specifiche tecniche, se esista un auto più brutta della Tartan Prancer. Non vale rispondere: "Tutte le auto prodotte in Cina".

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.