FOX

Stranger Things 3 sarà una stagione ancora più dark

di -

Il regista Shawn Levy ha dichiarato che l'attesissima terza stagione di Stranger Things sarà molto più dark rispetto alle precedenti.

Primo piano di Shawn Levy, regista di Stranger Things REX/Shutterstock

4k condivisioni 0 commenti

Condividi

Sono state annunciate le nomination agli Emmy 2018, la cui cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 17 settembre. A ottenere più nomination sono state Westworld, Game of Thrones e Stranger Things. Quest'ultima, in particolare, ne ha ricevute ben 12. In seguito a questo enorme successo lo stesso regista Shwn Levy e l'attore David Harbour, presi dall'entusiasmo, hanno rilasciato qualche dettaglio in più riguardo la terza stagione di Stranger Things.

Shawn Levy ha dichiarato che avrà un tono ancora più cupo rispetto alle prime due. Insomma, a Hawkins prevarrà un'atmosfera molto dark. Il regista ha poi aggiunto che ha girato per settimane in Georgia e che la stagione si sta concretizzando veramente bene. Ma, oltre a lui, anche David Harbour (lo sceriffo Hopper) ha rilasciato qualche informazione in più su Stranger Things 3, soprattutto sull'evoluzione del suo personaggio.

Primo piano di David HarbourHDGetty Images
David Harbour, lo sceriffo Hooper di Stranger Things

L'attore statunitense, fresco di nomination come miglior attore non protagonista in una serie drammatica (seconda consecutiva, dopo quella dell'anno scorso), ha rivelato che vedremo un Hopper diverso:

Abbiamo avuto una stagione più soft con Jim nella seconda stagione dove stava lavorando su questi istinti paterni e comprendendo una responsabilità che era più grande di lui, e penso che una delle cose che abbiamo perso dalla stagione 1 era questo ragazzo che entra nelle strutture governative e prende a pugni in faccia la gente. Non è uno stupido, ma è un personaggio alla Tenente Colombo. C'era una sorta di spavalderia che abbiamo messo nel dimenticatoio, quindi penso che vedremo un po' più dello spavaldo Hopper che vi potrebbe essere piaciuto dalla stagione 1. È quasi come la 1 più la 2, uguale 3. È come se avessi questo terzo personaggio ora che torna al ragazzo spavaldo della stagione 1, ma ha anche dietro di sé questa figlia adottiva che ama moltissimo, quindi è davvero bello.

Le parole di David Harbour, in seguito, si sono spostate sulla terza stagione in generale. Oltre ad avere un'atmosfera decisamente dark, come ha dichiarato il regista Shawn Levy, Stranger Things 3 avrà dei chiari riferimenti a grandi film usciti proprio nel 1985, anno in cui è ambientata la terza stagione:

Se sei un vero fan di Stranger Things e vuoi davvero sapere... Io darei un'occhiata ai grandi film che sono stati rilasciati nel 1985, e ce ne sono stati molti, basta vedere la lista. Penso sia una stagione specifica per il 1985, quindi vedrete riferimenti a quest'annata.

Insomma, se non sapete come passare il tempo aspettando trepidanti la terza stagione di Stranger Things, prevista per il 2019, informatevi sui grandi film usciti nel 1985 e cercate di prevedere quali verranno citati nella fortunata serie creata dai fratelli Duffer.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.