FOX

Downton Abbey, il film è confermato: produzione al via in estate

di -

Dopo anni di indiscrezioni finalmente è arrivata la conferma: il film di Downton Abbey si farà. Rivedremo anche il cast originale, tranne Lily James (Lady Rose).

Maggie Smith in Downton Abbey e l'annuncio del film ITV

731 condivisioni 0 commenti

Condividi

Una trasposizione sul grande schermo di Downton Abbey è stata ipotizzata - e desiderata - dai fan per tutta la durata della serie in TV. Ora, finalmente, il progetto è stato confermato ufficialmente: la sceneggiatura, così come la produzione, sarà curata dal creatore dello show Julian Fellowes, la regia sarà di Brian Percival (Storia di una ladra di libri) e la distribuzione sarà curata da Universal Studios.

La produzione comincerà già a partire da quest'estate con una data d'uscita presumibilmente nel 2019.

Non si conosce nulla della trama, al momento, tuttavia ci sono buone possibilità che l'arco narrativo riprenda le fila dall'ultimo episodio della serie televisiva, ambientato nel 1926 e andato in onda il 25 dicembre del 2015 in UK.

Tutti i membri più amati del cast - compresa l'eterna Maggie Smith - l'dovrebbero tornare a indossare i costumi del primo '900, come nella serie, tranne uno: Lily James, che ha interpretato l'effervescente Lady Rose Crawley nelle ultime tre stagioni di Downton Abbey.

La sua assenza non è da attribuirsi a questioni di cachet, però: semplicemente non avrebbe senso, narrativamente parlando, far tornare il suo personaggio dopo la sua ben documentata partenza verso gli Stati Uniti, con il nuovo marito.

Mi sarebbe piaciuto tantissimo tornare per una scena, ma per un film non può essere come per uno speciale di Natale e ci vuole un arco narrativo più coerente.

Così ha detto l'attrice a People, aggiungendo che "non ci sarebbe stato spazio per Rose". Tuttavia Lily James ha confermato che farà il tifo per i suoi "parenti acquisiti" da lontano:

Sono super entusiasta per il progetto. Sarò in prima fila quando uscirà!

In 6 stagioni, Downton Abbey ha collezionato svariati premi ed elogi da parte della critica globale: è stata trasmessa in oltre 150 paesi del mondo e ha conquistato ben 6 Emmy su 69 nomination.
L'arrivo sul grande schermo era solo questione di tempo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.