FOX

Harry Potter: Wizards Unite potrebbe slittare al 2019, svela Niantic

di -

La software house, già autrice del popolarissimo Pokémon Go, non ha nessuna intenzione di affrettare i tempi per l'uscita del suo nuovo gioco dedicato alla serie Harry Potter.

Il logo di Harry Potter: Wizards Unite Warner Bros.

9 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo l'annuncio dello scorso novembre, è calato il silenzio su Harry Potter: Wizards Unite, il nuovo videogioco in realtà aumentata firmato da Niantic, già autori del successo Pokémon Go. Atteso prima per il 2018, poi fissato per la seconda metà dell'anno, il prossimo titolo dedicato al mago di J.K. Rowling potrebbe essere rinviato al 2019. A riferirlo è proprio la software house che, nel corso di un'intervista concessa a Eurogamer.net, ha messo in chiaro di non avere intenzione di affrettarne l'uscita.

Uscita nel 2018? Forse no

Niantic vuole fare le cose per bene per il suo Wizards Unite, motivo per cui concederà al gioco tutto il tempo necessario a realizzare la visione originale degli sviluppatori. A discuterne è stato John Hanke, a capo di Niantic, che in merito a una conferma del debutto nel 2018 ha risposto con un trasparente "vedremo". Subito dopo, ha spiegato i motivi dei suoi dubbi:

Vogliamo che il gioco diventi realtà solo una volta che sarà pronto. Non abbiamo nessuna intenzione di costringere questo progetto a una marcia mortale che porti a un'uscita in una data prefissata che prescinda da qualsiasi altra cosa.

Niantic, di conseguenza, lavorerà ai suoi ritmi per esprimere pienamente il potenziale di Harry Potter: Wizards Unite:

Quello che proveremo a fare è lasciarci un po' di spazio d'azione. Faremo un po' di test e in base alle risposte degli utenti, a quanto si divertiranno e ai bug e i problemi che emergeranno, allora ci daremo una finestra di lancio, prima di arrivare a una vera e propria data.

I personaggi della saga Harry PotterHDWarner Bros.
Pronti a lanciare i vostri incantesimi anche in realtà aumentata?

Concorrenza con Pokémon Go? Niantic è tranquilla

Non c'è nessuna correlazione tra la volontà di tenere "in vetrina" Pokémon Go e la possibilità di rinviare al 2019 Harry Potter: Wizards Unite, secondo Niantic. Qualcuno sospettava che un eventuale slittamento potesse ricollegarsi proprio alla scelta del team di cavalcare il ritorno di fiamma dei fan per Pokémon Go, ma Hanke ha spiegato il punto di vista della software house:

Vogliamo dare ai nostri giocatori differenti possibilità, in maniera che siano loro a decidere come vogliono passare il loro tempo. Harry Potter ha una fanbase globale immensa, i numeri che abbiamo visto sono davvero fantastici. Ci sono anche moltissime donne tra i fan, in realtà sono più donne che uomini, il che credo sia un'eccezione a livello globale tra le venti proprietà intellettuali più famose del mondo. Il punto è questo: credo che ci siano abbastanza fan di Harry Potter, là fuori, che anche se nessuno dei giocatori di Pokémon Go decidesse di giocare a Wizards Unite – il che non penso accadrebbe – il nostro Harry Potter non avrebbe bisogno di strappare tempo o utenti a nessuno, per essere un successo.

Harry Potter: Wizards Unite non sarà la prima uscita di un videogioco mobile dedicato alla saga di romanzi: di recente abbiamo visto anche la pubblicazione di Harry Potter: Hogwarts Mystery, che ha però avuto un debutto con polemiche a causa del bilanciamento degli acquisti in-game proposti dai suoi sviluppatori.

Sarà Wizards Unite il gioco che scalderà di nuovo il cuore dei fan di Harry in tutto il mondo? Attendiamo che abbia una data d'uscita per prepararci a scoprirlo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.