FOX

Le 50 più belle canzoni Disney

di -

Sognanti, fiabesche, immense: le canzoni Disney sono la colonna sonora di qualunque tempo. Ecco le 50 più belle, da riascoltare all’infinito.

Cenerentola, Simba, Elsa, Ariel e Aladdin Disney

168 condivisioni 0 commenti

Condividi

Le canzoni Disney sono frammenti di sogno, in grado di riportare non solo al mondo dorato dell'infanzia ma a un altrove perfetto per tutte le età pronto a cancellare, con una girandola di principesse e incantesimi, tutto ciò che non va nella vita reale (almeno per un paio d'ore).

Per questo immergersi in un film Disney è sospendere l'incredulità e impossessarsi del sogno del "tutto, o quasi, è possibile".

Soavi e delicate, le canzoni Disney sono forti nell'immaginario esattamente come i film corrispondenti. Dai violini ai flauti, dalla chitarra alle orchestre, dalle voci soliste ai duetti, le fiabe hanno offerto tanti, indimenticabili e sognanti momenti sonori e canori. Motivetti divertenti, canzoncine didascaliche o ballate romantiche, le tracce sonore Disney sono note a tutti.

Stilare una classifica è tutt'altro che facile, considerata anche la soggettività che lega a una fiaba più che a un'altra, a una canzone piuttosto che un'altra. Ecco, a nostro parere, le 50 migliori.

 

50. Ci so fare - Oliver and Company (1988)

Il film d’animazione Disney è ispirato al classico Oliver Twist, ma in questo caso i protagonisti sono rappresentati da una banda di cani e girano per New York.

La canzone originale, Why Should I Worry? era interpretata da Billy Joel. Nella versione italiana è diventata Io ci so fare, ed è interpretata da Ernesto Brancucci e dal coro. Alla soundtrack di questo film ha provveduto  J. A. C. Redford, coadiuvato da Carole Childs.

 

49.  Al di fuori di me – Tarzan (1999)

La colonna sonora di Tarzan è stata la prima a essere registrata in modo diverso nei differenti mercati: americano, tedesco, francese, italiano. Strangers Like Me, Al di fuori di me, è stata composta da Phil Collins.

Il testo parla della figura di Tarzan, cresciuto nella giungla con gli animali, ma consapevole che al di fuori c’è un mondo da scoprire.

 

48.  Com’è bello passeggiar con Mary – Mary Poppins (1964)

Nella Londra del 1910 piomba Mary Poppins, attaccata al suo ombrello, a portare colori, fantasia e scompiglio nella famiglia dei Banks. E, occupandosi dei bambini, non tralascia di insegnare loro alcune canzoni, coadiuvata dall’amico spazzacamino Bert.

Com’è bello passeggiar con Mary mostra i protagonisti catapultati in un mondo magico e giocoso: Mary Poppins è vestita di bianco, Bert indossa una giacca a strisce e tutto appare favoloso agli occhi incantati dei bambini.

 

47.  Via di qua – Il gobbo di Notre Dame (1996)

La struggente infatuazione del gobbo di Notre Dame nei confronti di Esmeralda si consuma in solitudine, tra le campane e le guglie della cattedrale parigina. Quasimodo, rinchiuso nella cattedrale, guarda il panorama e sogna una vita fuori da quella prigione. Ma Frollo lo avverte: il mondo là fuori non conosce la pietà per un essere deforme.

Ti chiameranno tutti mostro!
Sono un mostro!

Tuttavia, allontanadosi il suo padrone, Quasimodo sogna in solitudine e libertà un solo giorno fuori, in giro per la città, nel mondo reale. 

So che basterà per ricordare. Che darei, che farei per un giorno via di qua?

 

46. Ieri era Zero – Hercules (1997)

La mitologia ha ispirato Disney per la storia e il racconto del mitico eroe greco. Ieri era Zero (Zero to Hero nel titolo originale) accompagna il racconto delle Muse che svelano le prodezze di Ercole, che ha sconfitto uno a uno i nemici inviati da Ade.

 

45. Facciamo un pupazzo insieme? – Frozen (2013)

Le tracce della colonna sonora di Frozen sono state composte da Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez, e (per quanto riguarda le tracce strumentali) da Christophe Beck.

Tra i brani che seguono la storia di due principesse molto diverse, sorelle ma inevitabilmente distanti, c’è anche il divertente Facciamo un pupazzo insieme? Nel video della canzone vediamo Anna che cerca la sorella maggiore Elsa per giocare insieme ma che rimane perplessa per la porta perennemente chiusa della futura regina di Arendelle.

- Facciamo un pupazzo insieme?
- Vattene via Anna. 

 

44. Peter Pan – Canzone dei pirati (1953)

La colonna sonora di Peter Pan è stata composta da Oliver Wallace. L'album, composto da 8 tracce, fu pubblicato in Italia solo nel 1992.

La canzone dei pirati introduce gli acerrimi nemici di Peter Pan e la loro vita quotidiana, in mezzo ai pericoli del mare.

 

43. Impara a fischiettar – Biancaneve e i sette nani (1937)

La bella Biancaneve, perseguitata dalla matrigna solo a causa della sua giovinezza e bellezza, ha trovato rifugio dal cacciatore in una casetta nel bosco, abitata dai nani. La ragazza, per rendersi utile, si occupa delle faccende domestiche mentre i suoi ospiti sono al lavoro in miniera. Ma non è sola: con lei ci sono scoiattoli, uccellini, conigli, cerbiatti, che l’aiutano con un efficientissimo lavoro di squadra.

E, per passare il tempo più allegramente, la principessa insegna ai suoi amici a fischiettar mentre lavorano… non senza riprenderli quando per accelerare lavorano male.

Ehi, ehi! Non sotto il tappeto!

La canzone, composta come le altre da Frank Churchill e Larry Morey (il testo) e Paul J. Smith e Leigh Harline (la musica), è eseguita da Gianna Spagnuolo nella versione italiana.

 

42. Hawaiian Roller Coaster Ride – Lilo e Stitch (2002)

Hawaiian Roller Coaster Ride apre la colonna sonora di Lilo e Stitch, il film sulla tenera amicizia tra una bambina e il suo cane (che in realtà è il frutto di un esperimento genetico). Scritta da Mark Kealiʻi Hoʻomalu ed eseguita sempre da Mark Kealiʻi Hoʻomalu con il coro, è un’ode alla bellezza della natura e alle divinità delle Hawaii. 

 

41.  Hai un amico in me – Toy Story (1995)

Eseguita da Randy Newman nella versione originale e da Riccardo Cocciante in quella italiana, è una delle canzoni più belle di Toy Story e ha la funzione di accompagnare i personaggi del cowboy-giocattoli Woody e del bambino Andy.

Se la strada non è dritta e ci sono duemila pericoli Ti basta solo ricordare che, Che c'è un grande amico in me!

 

40. Voglio essere come te – Il libro della giungla (1967)

Per raccontare la storia di Tarzan, la colonna sonora strumentale del film Disney su affidata a George Bruns e orchestrata da Walter Sheets.

Nella versione italiana la canzone è affidata a Lorenzo Spadoni, Luigi Palma & Tony De Falco. Nella scena del film vediamo Mogwli che si è avvicinato a Re Luigi, il capo delle scimmie, con cui canta e balla. Baloo e Baghera, preoccupati per il cucciolo d’uomo, si mettono sulle sue tracce e, travestendosi, s’intromettono nel balletto. 

Il risultato è adrenalinico e anche molto divertente.

 

39. Ho trovato, ho trovato – Cenerentola (1950)

La canzone dei topini amici di Cenerentola, nota soprattutto come Ho trovato, ho trovato, mostra i topi all’opera con ago e filo per cucire un abito alla loro amica, che non ha nulla da indossare per presentarsi al ballo del principe.

Come le altre nella colonna sonora del film, questa canzone è stata composta da Mack David, Jerry Livingston e Al Hoffman.

 

38. Canzone del bagno (Laviamoci) – Biancaneve e i sette nani (1937)

I nani non hanno una grande familiarità con la vasca e il sapone ma Biancaneve, che ormai ha assunto la gestione della casa, ha deciso che prima di pranzo bisogna farsi un bagno.

Dotto, Mammolo e gli altri si fanno coraggio e decidono di provare davvero a lavarsi, mentre Brontolo li deride.

Ora vi metterà fiocchetti rosa nella barba.

 

37. Io ce la farò – La principessa e il ranocchio (2009)

Ambientato a New Orleans, il film racconta di una principessa fuori dagli schemi, Tiana, che vuole aprire un locale jazz per coronare il sogno del defunto padre. La madre, però, preferirebbe che lei inseguisse l’amore. E, in tutta risposta, Tiana canta la sua canzone: “Io ce la farò”, perché spaccarsi la schiena e lavorare tantissimo è l’unico modo, per lei, per conquistare i propri obiettivi.

La canzone è cantata, nella versione italiana, da Karima, e mostra come sarà un giorno il ristorante sognato da Tiana.

 

36. La mia vera storia – Aladdin (1992)

Nelle prime scene di Aladdin, il protagonista si presenta al pubblico con una breve canzone divertente e riassuntiva. Aladdin è un ladro e può contare sul migliore amico Abu, una scimmia di piccola taglia. 

Se vuoi mangiar devi rubacchiar.

Aladdin non nega la propria natura di furfante ma spiega anche di essere costretto a rubare, perché non può contare sull’amicizia e sulla carità di nessuno, nella città di Agrabah.

 

35. Mai mi legherai – Pinocchio (1940)

Pinocchio è un bambino di legno creato da Geppetto, ma la Fata Turchina gli ha dato una mente e una coscienza. Ora che si sente come se fosse un umano (ma non lo è), il burattino prova un desiderio di libertà e indipendenza.

Unitosi a un circo (invece che andare a scuola), Pinocchio viene reclutato per uno spettacolo di marionette e improvvisa una canzoncina autoreferenziale. 

 

34. Un poco di zucchero – Mary Poppins (1964)

La filosofia di Mary Poppins, la tata dei Banks, è molto lineare: se la pillola è amara, addolcirla con un po’di zucchero unirà l’utile al dilettevole: cambiare il punto di vista trasformerà l’approccio alla vita e ai problemi. Forte di questo metodo educativo, Mary Poppins dà la prima lezione ai bambini con un indimenticabile motivetto.

E ogni compito poi vien, più semplice e seren. Dovrai capir che il trucco è tutto qui.

 

33. Notti d’Oriente – Aladdin (1992)

La presentazione dell’ambiente esotico, da Mille e una Notte, di Aladdin, è rappresentata da Notti d’Oriente, la canzone della soundtrack della fiaba Disney cantata in italiano da Daniele Viri.

Nel film è interpretata dal venditore ambulante e accompagna i titoli di testa. 

 

32.  Posso farcela – Hercules (1997)

Posso farcela fa parte della colonna sonora di Hercules ed è eseguita, nella versione italiana, da Alex Baroni. La canzone accompagna i dubbi di Ercole, che si sente inadatto e inadeguato ed esprime in note la propria sete di avventure, di nuove mete, di nuovi mondi.

E ogni ostacolo che supererò sarà come un colpo all’aria e io volerò. 

 

31. Giovanni Il Re fasullo d'Inghilterra – Robin Hood (1973)

Giovanni re fasullo d’Inghilterra è una canzone di Robin Hood che schernisce il nemico della volpe protagonista del grande classico.

Nel balletto che accompagna questa canzone, eseguita nella foresta di Sherwood, venne creato un mix di passi (per limitare il budget) da altri film già visti, come Gli Aristogatti, Il libro della giungla, Biancaneve e i sette nani.

 

30. Canta usignol – Cenerentola (1950)

 

29. La Tirolese – Biancaneve e i sette nani (1937)

La Tirolese è il balletto e il canto dei nani che si presentano alla loro ospite, Biancaneve.

Sfoderate ugole e strumenti musicali, la canzoncina degli amici della principessa rallegra la serata.

Non tutti sanno che originariamente i nani dovevano cantare  You're Never Too Old, che è stata poi sostituita con la Tirolese.

 

28. Farò di te un uomo – Mulan (1998)

Farò di te un uomo è una traccia della soundtrack di Mulan, di cui si sono occupati Jerry Goldsmith e Matthew Wilder, e che accompagna il momento in cui Mulan cerca di diventare un guerriero per sostituire suo padre sul campo di battaglia.

Nella colonna sonora figura anche una canzone di Stevie Wonder, mentre Farò di te un uomo è eseguita per la versione italiana da G. Giannetti, M. Cataldi, G. Giannolla, G. Matteucci, E. Papi, S. Pozzoli.

 

27. How Far I'll Go – Oceania (2016)

L’enfant prodige hawaiana Auli'i Cravalho ha eseguito questa canzone doppiando la voce della protagonista Vaiana, che si sente spinta dallo spirito della natura a navigare e intraprendere avventure.

Scritta da Lin-Manuel Miranda, la canzone è stata eseguita anche dalla giovane canadese Alessia Cara. Nella versione italiana è stata cantata da Chiara Grispo.

 

26. I colori del vento – Pocahontas (1995)

Colors of the wind, che fa parte della colonna sonora di Pocahontas, ha vinto l’Oscar come Miglior canzone originale nel 1996. Scritta da Alan Menken e Stephen Schwartz, mostra un conflitto da Smith e Pocahontas, ovvero tra europei conquistatori e indigeni d’America. Pocahontas reagisce duramente quando si sente definire “selvaggia”.

La canzone è stata registrata in due versioni in lingua inglese, una cantata da Judy Kuhn, l’altra da Vanessa Williams. In lingua italiana invece è eseguita da Manuela Villa.

 

25. Bibbidi Bobbidi Bu – Cenerentola (1950)

La mitica canzone della Fata è un cult quanto la fiaba stessa di Cenerentola. Apparsa in un momento di estremo sconforto per la protagonista, che dava ormai il ballo per perduto, la Fata Smemorina mostra alla ragazza tutti i propri prodigi, accompagnati dalla bacchetta magica. Pochi minuti e una zucca diventerà una carrozza, mentre Cenerentola avrà addosso il vestito più bello mai immaginato.

 

24. Parte del tuo mondo – La Sirenetta (1989)

Ariel ha un momento di sconforto e si confida con Flounder sul fatto che si sente sola e limitata confinata in fondo al mare. Protetta e sicura tra i flutti, proprietaria di tesori e ricchezze, la sirena prova un solo desiderio: salire in superficie e scoprire il mondo al di fuori dell’acqua.

Che pagherei per stare un po' sdraiata al Sole
Scommetto che sulla terra le figlie non le sgridano mai.

 

23. Il principe Ali – Aladdin (1992)

Aladdin ha svoltato: rivolgendosi al Genio si è trasformato nel principe Ali, con tanto di corteo, servitori e odalische. Alla maestosa parata assiste anche un rabbioso Jafar. 

Sono d’oro i suoi mille cammelli e i pavoni color viola e blu.

A cantare la canzone ci sono diverse voci, tra cui quella del Genio, doppiato da Gigi Proietti nella versione italiana.

 

22. Gaston – La Bella e la Bestia (1991)

Gaston è il cacciatore del villaggio, vanitoso, violento e maschilista. Le donne sono tutte innamorate di lui… tranne, appunto, Belle.

L'amico e fedele servitore di Gaston, LeFou, ne tesse le lodi durante una sera alla taverna per risollevare il morale al villain della celebre fiaba. 

Io sto soffrendo per te, mio Gaston.
No, non buttarti più giù.
Tutti vorrebbero essere Gaston.

La canzone sortisce il suo effetto…

 

21. Ehi-Ho! – Biancaneve (1937)

Celeberrima, Ehi-Ho! è la canzone che svela la professione dei nani: sono minatori. Ogni giorno, in ordinata fila indiana, si recano al lavoro cantando questo motivetto, lo stesso che intonano, variando le parole, a fine giornata. In miniera, viaggiando sui vagoni del trenino sotterraneo, hanno il compito di trovare gemme e diamanti preziosi.

E non hanno mai pensato di rubarli…

 

20. Dolce sognar - Lilli e il vagabondo (1955)

Lilli e il vagabondo racconta l’indimenticabile favola dell’incontro tra due cani di diverse estrazioni sociali: Lilli è un cocker che abita in una famiglia borghese, Biagio un randagio che vive per la strada. I due s’incontrano e s’innamorano: Lilli, incuriosita e affascinata dalla vita libera di Biagio, lo segue in un ristorante italiano dove, durante una romantica cena, si baciano mangiando uno spaghetto. Dolce sognar accompagna questa stupenda scena.

Scritta da Peggy Lee e Sonny Burke, la canzone è eseguita nella versione italiana da Umberto Marcato.

 

19. Una stella cade – Pinocchio (1940)

Una stella cade vinse l’Oscar per la Miglior canzone originale nel 1941. Fu composta da Leigh Harline e Ned Washington (il testo) e Harline e Paul J. Smith (la musica). La prima versione della colonna sonora conteneva solo tre tracce e l’album fu ripubblicato con tutte le canzoni nel 2006.

Una stella cade è la canzone introduttiva di Pinocchio e le note scorrono sui titoli di testa.

 

18. L’amore è nell’aria stasera – Il Re Leone (1994)

Scritta da Elton John e Tim Rice, la canzone è cantata da Timon e Pumbaa che si accorgono che tra Simba e Nala è scoccata la scintilla.

In una calda sera africana, la coppia di amici osserva i due giovani leoni sempre più vicini e complici. La canzone si sposta poi sul punto di vista di Simba e Nala, vecchi compagni di giochi indirizzati verso un sentimento magico. 

 

17. Baciala – La sirenetta (1989)

Ariel è diventata umana (anche se priva di voce) e ha conosciuto finalmente il principe Eric, di cui si era innamorata a prima vista guardandolo dal mare.

Ursula ha costretto la Sirenetta a stringere un accordo con lei: se entro tre giorni non riuscirà a farsi dare da Eric un bacio di vero amore, sarà condannata a rimanere per sempre una sirena.

La ragazza è muta ma riesce comunque, durante una gita serale in barca, a conquistare l’attenzione del principe. Mentre fluttuano sull’acqua, l’amico di Ariel, Sebastian, intona un indimenticabile motivetto.

 

16. Io spero/Oggi non ho che un canto – Biancaneve (1937)

Affacciata sul pozzo dei desideri, Biancaneve esprime in musica i propri sogni: “Vorrei/Vorrei/Un amore che/Sia tutto/Sia tutto/Per me”. Accompagnata da bianche colombe e dall’eco prodotto dal pozzo, la principessa si abbandona alle proprie fantasie.

Proprio mentre Biancaneve canta, appare il principe, che intona a sua volta un canto d’amore per la fanciulla, per cui ha perso la testa a prima a vista.

Oggi come d’incanto, canto solo per te.

Alla fine Biancaneve gli invia una delle sue colombe.

 

15. Stia con noi – La Bella e la Bestia (1991)

Prigioniera nel castello della Bestia per sostituirsi al padre, Belle è spaventata e ostile. Per farla sentire più a proprio agio, Lumière e il resto del personale intonano una canzone mostrando le prodigiose magie del castello mentre apparecchiano la tavola e le imbandiscono una sontuosa cena.

La star della canzone è proprio Lumière, il raffinato candelabro francese. Spettacolare e indimenticabile è anche la coreografia.

Prestigiosa e stellare, la soundtrack del film composta da Alan Menken con testi di Howard Ashman conta anche su collaborazioni del calibro di Céline Dion, Angela Lansbury, Jerry Orbach e tanti altri.

 

14. Crudelia De Mon – La carica dei 101 (1961)

La colonna sonora de La carica dei 101 consisteva in sole 3 canzoni, due delle quali erano eseguite da Rudy, il padrone del dalmata Pongo. Crudelia De Mon è la più famosa, ed è cantata e suonata dal protagonista al pianoforte, che improvvisa versi nel descrivere l’orribile Crudelia, l’amica della moglie Anita.

 

13. Supercalifragilistic-Espiralidoso – Mary Poppins (1964)

Supercalifragilistic-Espiralidoso è stata scritta da Richard M. e Robert B. Sherman, e cantata nel 1965 in italiano da Rita Pavone e da Nancy Cuomo.

La celebre canzone di Mary Poppins ha la funzione di una parola magica che evoca vari momenti meravigliosi. La lunghissima parola è l’unione di Super (sopra) - cali (bellezza) - fragilistic (delicato) - expiali (fare ammenda) - docious (istruibile). La canzone è completamente basata su un testo nonsense.

 

12. Urca Urca Tirulero – Robin Hood (1973)

L’inizio di Robin Hood presenta i personaggi di Robin e Little John, che vivono a Sherwood e sono connotati dal fatto di rubare ai ricchi per dare ai poveri.

La canzone d’apertura del film, Urca Urca Tirulero, rappresenta il contributo di Fabrizio De André al film e ha avuto un grande successo.

 

11. Un buon non compleanno – Alice nel paese delle meraviglie (1951)

L’universo nonsense, colorato e fantasioso in cui piomba Alice inseguendo un coniglio bianco la porterà, dopo varie peripezie, alla tavola (imbandita nel bosco) del Cappellaio Matto. Dopo tanti momenti surreali, il culmine è raggiunto davanti alla teiera e alle tazze di tè del Cappellaio, che festeggia il non-compleanno di Alice con una canzoncina.

La colonna sonora di questa fiaba è stata composta da Oliver Wallace.

 

10. So chi sei – La bella addormentata nel bosco (1959)

La principessa Aurora corre un grande pericolo a causa della maledizione di Malefica, che non era stata invitata al suo battesimo. Le tre fate Flora, Fauna e Serenella, per proteggerla, la ospitano a casa loro nel bosco, dove la ragazza cresce come una ragazza normale.

A 16 anni, però, perplessa dalla prigione dorata in cui l’hanno rinchiusa le zie, Aurora (o Rosaspina, come la chiamano le fate) durante un giro nel bosco si lascia andare a un canto in cui immagina l’uomo della sua vita che, esattamente come in Biancaneve, si materializza alle sue spalle: è il principe Filippo.

Il video che accompagna questa canzone mostra Aurora tra gli animali del bosco: la silhouette elegante della protagonista è stata ispirata da quella di Audrey Hepburn.

 

9.  Gli Aristogatti – Tutti vogliono fare il jazz (1970)

I gatti randagi jazzisti sono uno dei momenti più indimenticabili de Gli Aristogatti. Scritta dai Fratelli Sherman, la canzone Tutti vogliono fare il jazz comprende un cast corale, da Romeo a Milù agli altri gattini.

Rock’n roll, twist o cha cha cha
lo stesso prurito non te lo dà.

 

8.  Questo il mondo fa girar – La spada nella roccia (1963)

Le canzoni de La spada nella roccia sono state scritte dai Fratelli Sherman, e tra queste c’è la bellissima canzone panoramica Questo il mondo fa girar, che mostra Merlino intento a mostrare il mondo a Semola, entrambi in versione pesci.

 

7. Puoi volar – Le avventure di Peter Pan (1953)

I figli dei Darling, Wendy, Gianni e Michele, ricevono la vita di Peter Pan, un ragazzo che sa volare. E, inaspettatamente, sotto gli occhi dell’incredulo cane Nana, anche loro voleranno insieme a lui. Non è difficile: per spiccare il volo basta pensare a qualcosa di bello.

I bambini sorvoleranno i tetti di Londra per approdare in un luogo immaginario, L’isola che non c’è. La colonna sonora è stata composta da Oliver Wallace e in Italia è uscita nel 1992.

 

6. I sogni son desideri – Cenerentola (1950)

Al risveglio, ogni mattina, Cenerentola rompe l’incantesimo dei propri sogni e ritorna alla drammatica vita reale, dove la matrigna e le perfide sorellastre l’hanno ridotta in schiavitù.

Appena sveglia, prima di vestirsi, la ragazza confida i propri desideri ai topini e agli uccellini tramite una canzone, finché l’orologio “guastafeste” le ricorda che è il momento di iniziare a lavorare. 

 

5.  Let it Go (All'alba sorgerò) – Frozen (2013)

La traccia portante della colonna sonora di Frozen è stata scritta da scritta da Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez. Nella versione originale è interpretata da Idina Menzel, mentre in quella italiana da Serena Autieri. La canzone accompagna il momento di rottura, nel film, in cui i poteri di Elsa vengono scoperti dal popolo, costringendo la principessa a un esilio volontario tra i ghiacci, dove finalmente può sentirsi libera di essere “diversa”.

Con la magia, Elsa si costruisce immediatamente una dimora, un castello di ghiaccio.

Let it Go ha vinto l’Oscar per la Miglior canzone originale nel 2014.

 

4. In fondo al mar – La Sirenetta (1989)

In fondo al mar è un brano musicale composto scritto da Howard Ashman e musicato da Alan Menken. Nella versione originale è stato eseguito da Samuel E. Wright e in quella italiana da Ronny Grant, nel ruolo di Sebastian.

La canzone ha la funzione di presentare la sirenetta, il granchio Sebastian e il mondo dei flutti in cui vivono.

 

3. La Bella e la Bestia – La Bella e la Bestia (1991)

Conosciuta anche (in italiano) con il titolo È una storia sai…, la canzone portante del film del 1991 accompagna Belle e la Bestia durante un romantico ballo e scivola sui titoli di coda, a conclusione della fiaba.

La canzone è cantata dalla teiera Mrs. Bric mentre i due innamorati ballano e, sui titoli di coda italiani, è riproposta in duetto da Gino Paoli e Amanda Sandrelli.

 

2. Il cerchio della vita – Il Re Leone (1994)

Circle of Life è la traccia principale della colonna sonora de Il Re Leone. Composta da Elton John con il testo di Tim Rice, è stata eseguita da Carmen Twillie nella versione in lingua inglese e da Ivana Spagna in quella italiana.

In apertura del film, Il cerchio della vita celebra la nascita di un leoncino, Simba, mentre tutta la savana partecipa, alle prime luci dell’alba, al lieto evento. La canzone è stata nominata all’Oscar nel 1995, premio vinto poi da un altro brano del film: L'amore è nell'aria stasera.

 

1. Il mondo è mio – Aladdin (1992)

Indimenticabile e romanticissimo, il volo di Aladdin e Jasmine tra i sogni e la poesia su un tappeto volante che sfreccia tra le stelle è una delle sequenze più belle della storia Disney.

Il mondo è mio è stata composta da Alan Menken e scritta da Tim Rice, e ha vinto il Grammy Award, il Golden Globe e l’Oscar come Miglior canzone originale nel 1993.

Nella versione in lingua originale è cantata da Brad Kane e Lea Salonga, e in quella italiana da Vincenzo Thoma e Simona Pirone, prima che venissero eseguite innumerevoli cover in varie lingue.

 

Che ne pensate? Qual è la vostra canzone del cuore tra i successi Disney?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.