FOX

Bohemian Rhapsody: la voce di Freddie Mercury nel film è quella di 3 persone

di - | aggiornato

La voce di Freddie Mercury che ascolterete in Bohemian Rhapsody è il risultato della fusione di tre persone: scopri a chi appartengono le voci usate nel biopic.

747 condivisioni 1 commento

Condividi

Rami Malek canta le canzoni dei Queen in Bohemian Rhapsody ma non lo fa con la sua voce. È questa la notizia pubblicata da Collider, secondo cui la voce del Freddie Mercury cinematografico è il risultato della fusione tra la voce originale del cantante, quella di Rami Malek e quella di un cantante canadese. È quest’ultimo a impressionare per l’incredibile somiglianza vocale con l’originale.

Il cantante canadese si chiama Marc Martel ed è salito alla ribalta qualche anno fa per aver partecipato a una selezione indetta da Roger Taylor, batterista dei Queen. Marc inviò a Taylor un video in cui si esibiva sulle note di Somebody to Love e lasciò esterrefatto il batterista, che lo scelse con altri 8 musicisti per il Queen Extravaganza Tour.

In effetti, basta ascoltare il video qui sotto per rimanere impressionati dalle capacità vocali di Marc, così simili a quelle di Freddie. E non si tratta certo di abilità normali, dato che la voce di Mercury è stata oggetto di uno studio che ha dimostrato come le sue corde vocali si muovessero a una velocità superiore alla media.

Ma non è questa l’unica novità che riguarda il film, atteso nelle sale per novembre 2018. In questi giorni, infatti, è tornata alla ribalta la vicenda legata al licenziamento del regista Bryan Singer.

Bryan Singer e la regia del film

Come forse ricorderete, Bryan è stato licenziato prima del termine del film. A dicembre 2017, 20th Century Fox ha mandato via il regista e ha affidato la conclusione delle riprese a Dexter Fletcher. I motivi del licenziamento non sono mai stati chiarissimi. Secondo le dichiarazioni rilasciate da Singer, la casa di produzione non gli avrebbe accordato un permesso chiesto a causa delle gravi condizioni di salute della madre.

Secondo le voci di corridoio, invece, la causa del licenziamento sarebbe da ricondurre ai cattivi rapporti con il protagonista Rami Malek. Il regista ha smentito apertamente questa versione, ma le sue parole non sono servite a mettere a tacere i rumor. Molti hanno collegato il licenziamento allo scandalo Harvey Weinstein, considerandolo una misura preventiva.

Tre giorni dopo il licenziamento, infatti, Singer è stato accusato di violenza sessuale da Lester Waters. L'uomo ha dichiarato di essere stato stuprato dal regista nel 2003, quando aveva solo 17 anni.

 Il regista Bryan SingerHDGetty Images
Bryan Singer

Indipendentemente dalle vicende personali che hanno determinato la fine della collaborazione, Bryan Singer sarà nei titoli del film probabilmente nel ruolo di regista, mentre Fletcher avrà quello di regista aggiuntivo. In fondo, ha diretto il 90% del film e lo stesso produttore Graham King ha dichiarato:

Bryan Singer è il regista accreditato del film. Ha avuto dei problemi durante le riprese e voleva interrompere il lavoro per affrontarli…Non si è trattato di reinventare nulla. Avevamo bisogno di qualcuno che avesse una certa libertà creativa, ma lavorasse all’interno di uno schema. [Fletcher] ci ha fatto un favore.

Siete curiosi di vedere il risultato di questo lavoro quasi a quattro mani?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.