FOX

È morta Anna Maria Ferrero, star del cinema italiano che lasciò tutto per Jean Sorel

di -

È morta a 84 anni Anna Maria Ferrero, attrice e volto simbolo di un'epoca d'oro del cinema italiano. La Ferrero si ritirò nel 1964, dopo le nozze con Jean Sorel.

Anna Maria Ferrero in un film Lux

85 condivisioni 0 commenti

Condividi

È morta a Parigi Anna Maria Ferrero, originaria di Roma ma francese ormai dal lontano 1962, quando sposò Jean Sorel.

La notizia è stata divulgata, senza ulteriori particolari, dall'agente di Sorel e riportata da Repubblica.

Scoperta a soli 15 anni mentre passeggiava per strada, la Ferrero cambiò il proprio cognome dall'originario Guerra (ispirandosi a quello di uno zio musicista) e divenne una delle attrici più prolifiche del Neorealismo e della commedia all'italiana: recitò diretta da Lizzani, Monicelli, Gassman (con cui ebbe anche una lunga relazione) ma decisivo, per la sua vita e per la sua carriera, fu l'incontro con Jean Sorel, all'epoca sconosciuto.

Forte di una dizione considerata perfetta, Anna Maria si dedicò anche agli spettacoli teatrali (in particolare, molte volte vestì i panni di Desdemona in Otello).

L'attrice, che era già molto famosa, aiutò e favorì la carriera di Sorel, che sposò nel 1962. Per lui, Anna Maria decise di trasferirsi a Parigi e, da quel momento, ha vissuto in quartiere lontano dal centro fino alla sua morte. Nel 1964 la Ferrero decise, inaspettatamente e inspiegabilmente, di lasciare le scene e ritirarsi a vita privata. Non è stato mai chiarito se la decisione fosse dovuta a un desiderio di concentrarsi solo sulla famiglia, a motivi personali o al volere del marito. In ogni caso, l'attrice dopo le nozze diradò le proprie apparizioni e, con il tempo, decise di non concedere più neanche interviste.

Jean Sorel e Anna Maria Ferrero sulla spiaggiaHDGetty Images
Insieme dal 1962

Il suo film più famoso è L'oro di Roma, del 1961, diretto da Carlo Lizzani. Nella pellicola si ripercorre la storia del rastrellamento del ghetto di Roma, avvenuto per opera dei nazisti nel 1943. Anna Maria Ferrero interpretava Giulia, una ragazza che, insieme agli altri, si ribella agli ordini tedeschi di consegnare 50 chili d'oro. Giulia, ebrea, s'innamorerà di uno studente cattolico e cercherà con lui, in ogni modo, di sfuggire all'avanzata dei nemici. La ragazza si farà anche battezzare.

Proprio sul set de L'oro di Roma, Anna Maria incontrò Sorel per la prima volta.

Con Anna Maria Ferrero ci abbandona un altro tassello dell'epoca più prolifica e premiata del cinema italiano.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.