FoxComedy

[Spoiler!]

Dopo il trollaggio di Deadpool 2, Warner Bros. rivuole l'anello di Lanterna Verde di Ryan Reynolds

di -

Dopo che Ryan Reynolds ha trollato Warner Bros. in Deadpool 2, la major gli ha chiesto di restituire l'anello di Lanterna Verde. La risposta dell'attore non si è fatta attendere...

Ryan Reynolds nei panni di Hal Jordan in Lanterna Verde Warner Bros.

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Che Ryan Reynolds non abbia un buon ricordo di Lanterna Verde non è un segreto.

Durante un'apparizione a Watch What Happens Live di Andy Cohen, l'attore canadese ha valutato il film da lui interpretato nel 2011 con un ben poco lusinghiero 1 su 10. E nel primo capitolo della saga del Mercenario Chiacchierone non ha resistito a lanciare una frecciatina alla pellicola, quando chiede ai suoi aguzzini nella fabbrica dei mutanti di non fargli indossare "una super tuta verde... o animata".

Ma in Deadpool 2, si è spinto decisamente oltre. 

Attenzione! Possibili spoiler!

Nella folle, divertentissima e scorretta scena post-credit del sequel (definita da molti la migliore di sempre), Wade Wilson fa riparare da Testata Mutante Negasonica e Yukio il dispositivo per viaggiare nel tempo di Cable e lo usa per "aggiustare" il passato. Il Mercenario salva Vanessa e Peter e poi elimina la sua prima incarnazione in X-Men le origini - Wolverine per "mettere a posto la linea temporale". Ma non solo. Come ultima cosa, spara in testa a un entusiasta Ryan Reynolds che ha appena finito di leggere il copione di Lanterna Verde, commentando con un ironico: "Prego, Canada".

Di fronte a un simile trollaggio, Warner Bros. non è rimasta in silenzio, ma ha risposto su Twitter all'attore con uguale ironia.

In prima battuta, ha ammesso con sportività che non tutti i matrimoni funzionano, giocando con il fatto che le capacità di Lanterna Verde derivano dall'Anello del Potere:

Abbiamo provato a mettergli un anello al dito!

Poi ha alzato la posta, chiedendo a Ryan di restituire il simbolo del suo collegamento con l'universo DC:

Ci dispiace, ma ci serve riavere indietro l'anello.

A quel punto, l'attore canadese non è più rimasto in silenzio e ha replicato con una battuta delle sue:

Beh, per dirla tutta, se avessimo usato un NuvaRing, adesso non saremmo in questo casino.

Per la serie "toccarla piano", il NuvaRing è un anello contraccettivo e con la sua risposta Ryan ha di fatto dichiarato che Warner Bros. non avrebbe dovuto girare Lanterna Verde.

D'altra parte, l'attore e la crew di Deadpool non hanno mai avuto intenzione di offendere o insultare gli autori della pellicola, come ha confermato David Leitch in una intervista a The Hollywood Reporter:

Non ripeterò mai abbastanza quanto sia difficile realizzare un buon film. Ci sono così tanti pezzi in ballo. È come il Jenga [un gioco di abilità che consiste nel togliere da una torre i blocchi di legno che la compongono, posizionandoli sulla sua sommità senza farla crollare, n.d.r.]. Un pezzo può fare collassare l'intera struttura. È un duro lavoro.

Insomma, lo scambio su Twitter fa parte della natura scorretta e sopra le righe di Deadpool, che non perde mai l'occasione per creare scompiglio e un (bel) po' di imbarazzo. Ma per metterlo al suo posto e magari addirittura farlo tacere, basta rispondergli a tono. Per informazioni su come riuscirci, i fratelli Russo sono disponibili...

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.