FOX

Alden Ehrenreich sul giovane Han Solo (e il suo possibile futuro alla Indiana Jones)

di -

Alden Ehrenreich spera che il franchise dedicato al personaggio di Han Solo possa svilupparsi con capitoli indipendenti come avvenuto con la serie di Indiana Jones.

L'attore Alden Ehrenreich parla del personaggio di Han Solo Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Alden Ehrenreich ha affermato che vorrebbe vedere il franchise di Solo seguire lo stile di Indiana Jones, proponendo ogni film slegato dagli altri.

A quarant'anni da distanza dalla prima e storica apparizione del personaggio di Harrison Ford nella saga di Star Wars, Alden Ehrenreich ha vestito i panni del giovane e spavaldo contrabbandiere nonché pilota in Solo: A Star Wars Story. La pellicola in questione, diretta da Ron Howard, racconta avventure e peripezie del giovane Han Solo prima dell'apparizione nel leggendario universo creato da George Lucas.

Il regista è ben consapevole di come sia pericoloso trattare un personaggio a cui i fan sono così affezionati: a quanto pare infatti, sarebbe pronto a valutare le prime recensioni per muoversi in anticipo e cominciare a lavorare su ulteriori capitoli del franchise. Al contempo però, stando allo stesso Ron Howard, non vi sono ancora progetti specifici per quanto riguarda gli sviluppi della storia.

Lo stesso Alden Ehrenreich avrebbe però già firmato per tre film distinti... la saga di Han Solo dunque, a meno di flop epocali, potrebbe tenere compagnia ai fan per tanto tempo.

L'attore, parlando al sito Screen Rant, si è espresso sul futuro del franchise dedicato a Solo e su come spera si sviluppino i seguenti film a esso dedicati:

Bene, penso che vorrei solo vedere qualcosa in più riguardo le sue relazioni con altri personaggi. Credo che sarebbe davvero molto divertente. E penso che se ogni film potesse essere un tipo di storia d'avventura simile a Indiana Jones, sarebbe davvero magnifico.

Indiana Jones e Star Wars: le principali differenze narrative tra le due saghe

A differenza dei principali film di Star Wars che si occupano di ampi archi temporali, con trame intrecciate, i film di Indiana Jones sono sempre stati vere e proprie avventure indipendenti e totalmente slegate. Non legarsi ad una narrativa più ampia ha permesso a Steven Spielberg e al suo team di avere una certa libertà d'azione per quanto riguarda trama e ambientazioni.

Per esempio, Il tempio maledetto ha avuto luogo prima degli eventi de I predatori dell'arca perduta e, oltre a un'ambientazione totalmente diversa ha presentato anche toni decisamente più cupi. Qualcosa è cambiato con Il regno del teschio di cristallo, quando con il ritorno di Marion Ravenwood è stato fatto il primo vero e proprio richiamo a un capitolo precedente della serie.

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.