FoxComedy

Il live-action di Mulan avrebbe un budget di 290 milioni di dollari

di -

La trasposizione in live-action di Mulan sarà diretta dalla neozelandese Niki Caro e potrà contare su un budget a dir poco sostanzioso.

Mulan e i suoi insoliti amici Disney

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Se fino a qualche anno fa 100 milioni di dollari erano considerati un budget considerevole per un film, al giorno d'oggi questa cifra è piuttosto bassa se paragonata alle grandi produzioni hollywoodiane.

Nonostante ciò desta un certo effetto sapere che il remake in live-action di Mulan, film d'animazione Disney del 1998 diretto da Tony Bancroft e Barry Cook, avrà a disposizione ben 290 milioni di dollari per la sua realizzazione. Questa è la quantità di denaro che, a detta di Latino Review Media, avrà a disposizione la regista Niki Caro che curerà la trasposizione. La neozelandese dovrebbe così entrare nell'esclusivo club delle donne a cui è stato affidato un progetto con più di 100 milioni di dollari di budget.

Riguardo la pellicola e l'attrice protagonista Liu Yifei, si è recentemente espressa anche Ming-Na Wen, la doppiatrice che quasi venti anni fa ha prestato la voce all'eroina del cartone animato. Come già confermato in passato, nel live-action non apparirà la figura di Li-Shang che per motivi ancora poco chiari non apparirà nella pellicola.

Dopo il successo straordinario ottenuto con il remake in live-action de La bella e la bestia del 2017, si prevede un altro buon responso dal botteghino anche per questa produzione. L'uscita di Mulan è prevista (per quanto riguarda il territorio statunitense) per il 20 marzo 2020.

Mulan, ennesimo successo firmato Disney

Ispirato alla leggenda cinese di Hua Mulan, questo film di animazione è stato trasmesso nei cinema di tutto il mondo nell'ormai lontano 1998 (in Italia giunse nel mese di novembre). L'insindacabile giudizio del botteghino sancì il successo di Mulan: a fronte dei 90 milioni di dollari spesi per la produzione durata ben 4 anni, gli incassi al cinema ne fecero registrare ben 304.

Il lungometraggio in questione ha avuto talmente tanto successo all'epoca da fare incetta di Annie Awards (ben 10) spingendo Disney a realizzare un seguito nel 2004.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.