FOX

Harry Potter e il Principe Mezzosangue, differenze fra libro e film

di -

L'adattamento cinematografico non è mai perfetto: le differenze tra romanzo e film in Harry Potter e il Principe Mezzosangue sono numerose, ma non meno interessanti.

Harry e Hermione in Harry Potter e il Principe Mezzosangue

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

L’Harry  Potter che incontriamo in Il Principe Mezzosangue non è più il bambino occhialuto e innamorato della magia che ricordiamo. Ma non è ancora un adulto. Harry è sempre più coinvolto in una battaglia che inizia a mietere le sue prime vittime.

Il sesto capitolo della saga, sia sulla carta che al cinema, è più cupo e malinconico degli altri. Nel 2009, alla sua data di uscita, il film è stato considerato ben presto il più drammatico dell’intera serie di J.K. Rowling.

Ci sono diversi momenti iconici in Harry Potter e il Principe Mezzosangue: dal bacio tra Harry e Ginny all’indimenticabile morte di Silente. La storia ruota attorno alla scoperta dell'identità del Principe Mezzosangue, oltre che alla preparazione per la battaglia finale tra Harry e Voldemort.

Un'immagine tratta da Harry Potter e il Principe MezzosangueHDCopyright Warner Bros.
Harry, Ron e Hermione in una scena di Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Nonostante l’atmosfera in linea con il romanzo, il sesto capitolo delle avventure di Harry Potter non segue alla lettera tutte le vicende del libro – al contrario, sono diversi i cambiamenti apportati dal regista David Yates, alla sua seconda regia della saga.

Ecco alcuni dei più importanti cambiamenti avvenuti nel film:

  • Nel romanzo, secondo i fan, la scena è una delle più intense e drammatiche. David Yates, però, ha scelto di tagliare il funerale di Silente, che nel film è totalmente assente.

  • Harry Potter e il Principe Mezzosangue è forse il romanzo in cui è dedicato maggior spazio alle origini di Voldermort, la storia di Tom Riddle. Nel film sono essenziali e poco approfonditi i momenti in cui viene raccontato il passato dell’acerrimo nemico di Harry.

  • Nel film Yates ha creato una scena in cui i Mangiamorte attaccano la casa dei Weasley durante le vacanze di Natale distruggendola. Nelle pagine di J.K. Rowling, questa scena è totalmente assente.

  • Dopo che Harry viene pietrificato da Draco Malfoy nell’Hogwarts Express, il nostro maghetto viene salvato da Luna Lovegood nel film. Nel romanzo, invece, è Nymphadora Tonks a salvare la pelle di Harry.

  • Draco Malfoy ha usato la magia contro Katie Bell? Nel film Harry sente che è così, mentre nel romanzo porta delle prove per confermare la sua teoria.

  • Quando viene rivelato che Piton è il Principe Mezzosangue, nel romanzo scopriamo che il mago si faceva chiamare così perché sua madre era una Babbana e il suo nome da nubile era Prince (Principe). Quindi era un Mezzosangue di cognome Principe. Nel film questa spiegazione non avviene mai.

  • Alla fine de Il Principe Mezzosangue nel romanzo è presente una lunga battaglia ad Hogwarts. Il produttore e il regista del film decisero di tagliare la scena perché poteva risultare ripetitiva rispetto a quello che sarebbe successo ne I Doni della Morte.

Harry Potter e il Principe Mezzosangue, i personaggi assenti

Una caratteristica della trasposizione di un romanzo è sicuramente quella dei tagli di un personaggi. Anche il Principe Mezzosangue non si salva dalla terribile assenza di alcune iconiche figure della saga.

Il personaggio di Bill Weasley, nei film, non appare prima de I Doni della Morte. Nel romanzo di Harry Potter e Il Principe Mezzosangue, invece, ci sono momenti dedicati alla relazione tra Bill e Fleur e la conseguente reazione da parte dei Weasley, in particolare Molly.

E ancora, nel romanzo è presente anche Mirtilla Malcontenta, che in una scena parla con Draco Malfoy in bagno – mentre nel film non c’è più. Infine, se nelle pagine del libro i Dursley fanno ancora parte della vita di Harry, al contrario nel film sono ormai totalmente spariti.

Le differenze sono tante, eppure è impossibile per i fan non amare sia il libro che il film. E dopotutto, perché scegliere?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.