FoxComedy

The Mask 2, perché Jim Carrey non ha partecipato al sequel

di -

The Mask 2, sequel del famoso The Mask - Da zero a mito, non è stato un successo come il primo film, anche perché non ha potuto contare sulla presenza del grande Jim Carrey. Andiamo a vedere perché l’attore ha deciso di non prendere parte al secondo film.

Mask interpretato da Jim Carrey in una scena del film The Mask - Da zero a mito

1k condivisioni 0 commenti

Share

The Mask 2 (Son of the Mask) è un film del 2005 diretto da Lawrence Guterman, sequel del  celebre The Mask - Da zero a mito del 1994 con protagonista il grande Jim Carrey.

Purtroppo The Mask 2 non è riuscito a ottenere un successo neanche lontanamente paragonabile al primo film. Inoltre il suo sviluppo è stato abbastanza travagliato, non potendo contare sulla presenza di Carrey come protagonista. Ma perché l’attore rifiutò di tornare a essere Mask e a quali altre conseguenze portò il suo rifiuto? Vediamolo insieme!

The Mask 2, il concorso perduto

Non molto tempo dopo il rilascio del film The Mask - Da zero a mito, fu annunciato sulla rivista di videogames Nintendo Power che Jim Carrey sarebbe tornato anche nel sequel, The Mask 2. La rivista lanciò anche un concorso che prevedeva un ruolo nel sequel come premio finale per il vincitore.

La pagina della rivista Nintendo Power dove viene illustrato il concorso dedicato a The Mask 2Destructoid
Il famoso concorso per vincere un ruolo in The Mask 2

Ma la realtà era ben diversa. Il regista del primo film Chuck Russell espresse il suo interesse nel dirigere un eventuale sequel. Sperava però Jim Carrey tornasse per interpretare il protagonista, insieme a Amy Yasbeck, attrice che ha impersonato la reporter Peggy Brandt in The Mask - Da zero a mito.

Il regista infatti decise, al momento del’uscita di The Mask - Da zero a mito, di tagliare le scene del prequel del 1994 dove Peggy muore, in modo da creare un finale aperto per il personaggio. Nel 1995 Jim Carrey, ospite del programma televisivo The Barbara Walters Special, rivelò di aver ricevuto un’offerta di 10 milioni di dollari per riprendere la parte di Stanley Ipkiss/Mask in The Mask 2, ma rifiutò perché la sua esperienza nel film Ace Ventura - Missione Africa gli fece capire che interpretare due volte lo stesso personaggio non gli offriva stimoli come attore.

Il rifiuto di Carrey dunque mandò a monte tutti i progetti fatti per The Mask 2, rendendo nullo anche il concorso indetto da Nintendo Power. Niente film, niente premio.

I redattori di Nintendo Power si scusarono anche col vincitore, Nathan Runk, in una lettera datata 4 novembre 1996.

La lettera di scuse di Nintendo Power a Nathan Runk, vincitore del concorso dedicato a The Mask 2Destructoid
La lettera di scuse a Nathan Runk, vincitore del concorso

Nel 2001 arrivò poi la notizia che Lance Khazei era stato ingaggiato da New Line Cinema per redigere soggetto e sceneggiatura di The Mask 2. Ben Stein riprese il ruolo del Dottor Neuman del primo film. Il suo personaggio venne incluso nel progetto per stabilire una connessione fra la maschera e il suo creatore, Loki. Ben Stein è inoltre l’unico attore del franchise a essere presente sia nei film che nella serie animata The Mask.

Purtroppo sappiamo però com’è andata a finire. The Mask 2 fu stroncato dalla critica. Fece il pienone di nomination ai Razzie Award del 2005, vincendo facilmente il “premio” come Peggior remake o sequel. Un vero peccato perché forse il progetto iniziale sul sequel sarebbe potuto andare incontro a un destino differente. O forse no.

E voi che ne pensate? Credete che con Jim Carrey l’accoglienza di The Mask 2 sarebbe stata diversa?

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.