FoxComedy

Fantozzi, a Firenze si è svolta la (vera) Coppa Cobram: il primo? Carnera

di -

A Firenze ha avuto luogo la mitica corsa ciclistica raccontata in Fantozzi contro tutti. Uno splendido omaggio a Paolo Villaggio.

Paolo Villaggio è lo sfigato ragioniere in Fantozzi contro tutti

270 condivisioni 4 commenti 5 stelle

Share

"Fra il nostro Martano e lo spagnolo Trueba fu un bel duello nell'agosto del '34". Era giugno in realtà, e Fantozzi corregge il collega Filini assieme al viscido Calboni ("Trueba, la pulce dei Pirenei"). Perle di comicità tratte da Fantozzi contro tutti, terzo capitolo dell'indimenticabile saga con protagonista Paolo Villaggio.

Impiegati in fissa per il calcio e il tennis - erano gli anni di Borg e McEnroe e degli azzurri lanciati verso il terzo titolo mondiale - che si improvvisano fanatici del ciclismo per compiacere il neo direttore totale, il dottor ing. gran mascalzon. di gran croc. visconte Cobram.

È il nome più temuto dai dipendenti dell'impronunciabile megaditta, quello della corsa ciclistica, di cui Fantozzi offre una esilarante parodia che mira a dissacrare il mondo delle due ruote. E l'agghiacciante Coppa Cobram da anni rivive attraverso memorial amatoriali, sintomo, questo, di quanto la comicità di Villaggio abbia attecchito nell'immaginario collettivo. A Firenze nella giornata di domenica 30 luglio 2017 si è svolta la vera corsa ciclistica, promossa dall'Associazione Rondinella del Torrino assieme alla fanpage Coppa Cobram e alla Uisp del capoluogo toscano.

I partecipanti della vera Coppa CobramUmberto Visintini/New Press Photo

Due ruote da ridere

Una splendida iniziativa, quella fiorentina (a cui ne seguiranno altre, vedasi la Coppa Cobram del Garda in programma a settembre). Risate assicurate, grazie alla fantasia "fantozziana" dei partecipanti: abbigliamenti da ciclista ante-guerra oppure ispirati al film (baschi, giacche da impiegato e occhiali da civetta), un direttore di gara autoritario e, addirittura, l'immancabile nuvola, di quelle che "stanno in agguato anche 14 mesi l'anno".

Un'occasione per ricordare la dissacrante comicità di Paolo Villaggio, celebrando una delle sequenze più riuscite della saga dello sfortunato ragioniere d'Italia. Immaginate un italiano medio che nei primi anni '80 non è salito mai in sella, interessato solo alla partita in telecronaca diretta da Wembley con libertà di rutto dopo la scolatura di una Peroni gelata. Se ignorare il termine "punzonatura" può sembrargli un peccato veniale, sottovalutare la "sgambata" può rivelarsi invece un grave errore.

Ecco spiegato il successo della Coppa Cobram 2017: nasce dall'irresistibile ilarità senza tempo che accompagna le sventure degli impiegati della megaditta, alle prese con tecnicismi e luoghi comuni delle due ruote: vessati da un perfido superiore ("con gli occhi gialli e senza pupilla da squalo tigre", lo descrive Villaggio nel libro Fantozzi contro tutti), gli impiegati sono costretti ad aggiornarsi sugli ultimi 46 vincitori della Milano-San Remo!

Non saranno certo arrivati a tanto i partecipanti della mitica corsa ciclistica tenutasi a Firenze, che si saranno magari limitati a sorseggiare la potentissima "Bomba" oppure a sfoderare lingue felpate e occhi pallati prima della compassione di un tifoso al Gran Premio della Montagna. Che bello essere tutti ragionieri per un giorno!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.